Menopausa: informazione e prevenzione corrono in Rete, nasce YouDonna.com

Un aiuto ed una guida per gestire al meglio questo delicato cambiamento fisico ancora tabù per una 1 donna su 4. Un team di esperti a portata di clic suggerirà cosa fare e come farlo nella quotidianità, migliorando la qualità della vita delle donne

Salute e Prevenzione Francesca Nanni — 12/10/2015

Un argomento difficile da affrontare, sia in famiglia che con il medico. Nonostante oggi le donne siano a conoscenza che controlli periodici, una regolare attività fisica ed una corretta alimentazione aiutino a superare questa delicata fase della loro vita, per una su quattro la menopausa resta ancora un tabù difficile da superare.  Così, proprio per consentire alle donne di affrontare e discutere in assoluta libertà e senza timori questo argomento, nasce il portale YouDonna.com, aiuto e guida per le donne in questo questa fase di vera metamorfosi.

Un progetto voluto per dare voce e volto alle donne "in cambiamento", farle incontrare e confrontare, veicolare informazioni e approfondimenti, ma soprattutto ridurre l'ignoto che, a volte, può fare paura. Navigando tra le pagine del sito, infatti, le utenti potranno trovare i centri aperti per la menopausa dove poter eseguire visite ginecologiche gratuite con ecografia, troveranno un ampio calendario di incontri con gli esperti, leggeranno approfondimenti, e riceveranno consigli utili su un'alimentazione sana attraverso i menu-pausa per pranzi a calorie limitate con ingredienti la cui cottura antiaging promette una vita più sana e più bella. 

L'iniziativa, che sarà presentato il 18 ottobre nella Giornata Mondiale della Menopausa durante 'Butterfly Day: il tempo della metamorfosi', nasce da un'idea del professor Giovan Battista Serra, ex Presidente della Società Italiana di Menopausa, e della dottoressa Cleonice Battista, Ginecologa presso il Campus Bio-Medico di Roma Ambulatorio Menopausa, che da anni si occupano proprio egli aspetti fisici e psicologici della donna nei differenti periodi che introducono o succedono alla menopausa. Un modo per aiutarle a gestire al meglio e senza medicalizzazione, ma suggerendo cosa fare e come farlo nella quotidianità, migliorando la qualità della vita di se stesse e di chi è a loro vicino.

CHI SONO LE DONNE IN MENOPAUSA. Hanno un'età media di 51 anni. Convivono mediamente da 7 anni con i disagi della condizione e la stragrande maggioranza non ne parla, neppure col medico. Eppure 9 donne su 10 la ritengono una fase della vita che, nel 28 per cento dei casi, si tratta di una buona esperienza. Malgrado per 2 su 5 cali il desiderio sessuale. Questo l'identikit delle 11 milioni di donne italiane che hanno dato l'addio alla fertilità. Un traguardo che, per 6 su 10, ha significato fare i conti con i classici sintomi della menopausa: dalle vampate di calore alla secchezza vaginale.

QUELLO CHE LE DONNE IN MENOPAUSA (NON) FANNO. Nelle classifiche per la longevità, l'Italia è terza in Europa dopo Francia e Spagna, ma solo al decimo per quanto riguarda lo stato di salute. L'età media delle donne italiane si è notevolmente prolungata e il periodo trascorso in menopausa è molto più lungo rispetto a quello dell'età fertile. Malgrado le donne siano a conoscenza che una corretta alimentazione, controlli periodici e una regolare attività fisica aiutino a superare questa fase della vita, di fatto solo 1 donna su 4 mette in pratica una parte di questi accorgimenti. Fastidi intimi come bruciore, prurito, lassità e dolore durante i rapporti sessuali sono dietro l'angolo: 1 donna su 4 non ne parla. "Il periodo della menopausa - anticipa il professor Battista Serra- deve diventare una nuova occasione per prendersi buona cura di sé". 

COME UNA FARFALLA, IL TEMPO DELLA METAMORFOSI. Una farfalla con le ali spiegate: è questo i simbolo della Giornata Mondiale della Menopausa italiana: "Chi meglio di una farfalla che rappresenta la caducità della vita e il cambiamento, può rappresentare la mutazione biologica che avviene nelle donne al termine del periodo di fertilità?". La domanda nasce spontanea da Michela Perrotta, donna per le donne impegnata a capitanare YouDonna e una ciurma di esperti pronti a salpare nel mare delle istituzioni territoriali, delle strutture sanitarie, delle associazioni femminili, culturali, della moda e dello sport, dell'arte culinaria e della comunicazione.

LE INIZIATIVE DEL 18 OTTOBRE A ROMA. Un ventaglio di iniziative animerà la Giornata Mondiale della menopausa il 18 ottobre. Dal look all'alimentazione, dagli screening gratuiti (coupon scaricabile online sul sito YouDonna.com) al talk show condotto dal dottor Carlo Gargiulo presso il Teatro Centrale (ingresso libero dalle 15:30 con inizio alle 16 e termine alle 18). Tutto per raggiungere un obiettivo: parlare da donna a donna. "Il progetto ha caratteristiche fortemente relazionali per consentire alle donne di discutere in assoluta libertà  e senza tabu, ma affrontando - dice Michela Perrotta, direttore di YouDonna - problemi e fastidi: dall'insonnia a come cambia il rapporto sessuale, dal guardaroba nuovo al look più appropriato".

• EQUIPAGGIO ROSA A BORDO DEL DRAGON BOAT. Ed ancora, solo il 18 ottobre, donne a bordo del Dragon Boat. Il circolo di nautica al Laghetto dell'Eur, darà la possibilità di fare un giro del lago con equipaggi solo al femminile, pronto a vogare su una imbarcazione unica nel suo genere. Le donne dell'Abbraccio Rosa saranno lì ad accoglierti e a "sfidarti" per una gara divertente a bordo dei dragoni.

• SONO IN MENOPAUSA O NON ANCORA? VISITE E SCREENING GRAUITI NEL PROGETTO YOUDONNA. Sono diversi i centri che dal 18 ottobre offriranno visite per lettrici YouDonna.com e per le donne che aderiranno al progetto. Per il momento queste le strutture: visite ginecologiche, ambulatori specifici per la menopausa presso l'ospedale Cristo RE che  renderà disponibili 2 visite gratuite la settimana per 3 mesi (ogni martedì) a partire dal 1 novembre 2015 al 31 gennaio 2016. Ospedale Campus Bio-Medico che renderà disponibili 2 visite gratuite la settimana (ogni mercoledì) a partire dal 21 ottobre 2015 fino al 27 gennaio 2016.

• MENS SANA IN CORPORE SANO. Valutazione psicologica gratuita. In accordo con il Terzo Centro di Psicoterapia Cognitiva e Comportamentale di Roma, per 3 mesi per una prima valutazione gratuita a cura di medici psicoterapeuti.

• UNA SANA SESSUALITÀ. Visita sessuologica gratuita, della validità di 3 mesi a partire dal 18 ottobre 2015 fino al 18 gennaio 2016 , presso l'Istituto di Sessuologia Clinica (ISC) di Roma. La valutazione sarà effettuata da sessuologi e ginecologi.